Oggi una delle nostre blogger preferite parla di un argomento ancora tabù: il sesso anale.
Impossibile dire che non faccia parte del nostro immaginario. Sia che lo pratichiamo, sia no questo argomento non ci lascia certo indifferenti.
Ne approfittiamo per fare anche noi il punto della situazione, ma cominciamo dal video di Cimdrp. 🙂

Il tabu del piacere anale

 

Sesso anale sì o no? Pro o contro?

Il sesso anale è pericoloso?

In Italia c’è poca educazione sessuale per il sesso vaginale, eterosessuale e missionario… figuriamoci per il sesso anale!
I dubbi che ci attanagliano prima, durante e dopo aver avuto un rapporto sessuale anale sono dei più disparati, sicuramente i più diffusi sono:
Il sesso anale fa male?
È sporco?
Posso prendere delle malattie?
Ci saranno delle conseguenze fisiche irreversibili?
Sono strana(o)/poco di buono se mi piace il sesso anale?
Il sesso anale è contro-natura?

Perché è importante sapere di più sul sesso anale? Per fare una scelta consapevole.
Potresti essere una praticante che non conosce le “regole del gioco” rischiando di esporsi a conseguenze davvero spiacevoli oppure potresti essere riuscita a sfuggire alle pressanti richieste per una vita senza sapere alcune piccole semplici cose che potrebbero fartelo diventare meno…ostico!

Il sesso anale è bello se…

Consigli e “istruzioni per l’uso” 🙂

Vuoi farlo

Per curiosità, per desiderio, per voglia di trasgressione, per fare felice il partner… queste e altre sono tutte motivazioni valide per sperimentare il sesso anale. Sempre che questo desiderio nasca da te e che tu possa decidere con i tuoi tempi e i tuoi ritmi. Nessuna esperienza sessuale è bella se non desiderata. E, al contrario, se desideri farlo non lasciarti limitare dai tabù.
Hai la completa libertà di volerlo fare come di non volerlo fare. E se il tuo lui (o la tua lei) non lo capiscono e lo pretendono… beh forse è il momento di una bella pausa di riflessione!

Cominci gradualmente

Il sesso anale ha bisogno di più gradualità rispetto al sesso vaginale. È buona norma iniziare sempre con un dito o con un toy “Entry level” piccolo e flessibile, come la catena Flexi Felix. In coppia o da soli.
Cominciare gradualmente non vuol dire solo partire piano le prime volte. Ogni volta la penetrazione anale deve essere graduale. Calma e gradualità non sono necessariamente sinonimo di poco godimento,  tutt’altro.

Sei eccitata a livello clitorideo

Ma cosa c’entra, uno potrebbe dire… Invece è molto importante. La premessa perché il sesso anale sia orgasmico è che la clitoride sia ben stimolata e le sue radici e i suoi bulbi (che avvolgono internamente il canale vaginale) si gonfino. In questo modo durante la penetrazione anale vengono stimolati in modo riflesso.
Quindi, se non lo sapevi, sappi che l’orgasmo anale è soprattutto un orgasmo clitorideo! La recente “scoperta” che la clitoride non è solo la piccola parte esterna che siamo abituati a considerare ma che è lunga circa 10 cm cambia decisamente la nostra prospettiva: tutte queste categorizzazioni freudiane sui tipi di orgasmo che ci hanno profondamente influenzato (orgasmo vaginale vs. orgasmo clitorideo) alla fine si stanno rivelando decisamente sorpassate!

Usi il lubrificante anale giusto

Anche se sei (come noi del resto) una fan dei lubrificanti all’acqua, per il sesso anale ti serve un buon lubrificante con silicone.
Ti aiuta a ridurre l’attrito, ad aumentare il piacere e limita il rischio di microlesioni all’ano ma anche alla punta del pene.
Il retto, al contrario della vagina, non è lubrificato ed è quindi importante che la performance del lubrificante sia ottima e la durata superiore.
I lubrificanti all’acqua non vanno bene per il sesso anale perché vengono assorbiti più velocemente. Volendoli utilizzare sarebbe necessario un continuo utilizzo di gel.
Attenzione, però: i lubrificanti al silicone non sono compatibili con il profilattico né con i toys in silicone e noi (per il motivo che ti spiegheremo dopo) non vogliamo assolutamente fare a meno del preservativo. Nemmeno all’interno di una coppia consolidata.

E allora? E allora per fortuna qualcuno ha pensato a un lubrificante anale a base d’acqua compatibile con i toys e il profilattico.

Usi solo toys specifici

(E niente “quel che trovo trovo”)
Il retto – si sa – è fatto per espellere ma anche per trattenere. Quindi se inserisci nel retto un oggetto che non è stato studiato appositamente a questo scopo, ti esponi al concreto rischio che questo venga risucchiato dall’intestino (Aaaaahhhh soffro mentre lo scrivo).
Un sex toy anale ha un’apposto corolla di stop che impedisce che questo venga risucchiato dall’intestino. Vanno bene anche i toys doppi, con stimolazione clitoridea che fa da stop, o i dildo con la base larga.
Fai molta attenzione anche alla qualità dei toys: oltre al materiale è importante la forma e la grandezza. Toys troppo grandi (e, vi assicuriamo, ne esistono di enormi!) o di forme non appositamente studiate potrebbero causare lacerazioni permanenti.
In particolare, una lacerazione dello sfintere anale esterno porta ad una perdita di elasticità e ad una disfunzione meccanica con una possibile conseguenza di prolasso e incontinenza fecale. E chi lo vuole?
Le aziende produttrici più serie studiano dimensioni e forme ad hoc pensate per aumentare il piacere preservando la sicurezza, concentrandosi più su quali aree e ricettori andare a stimolare che sulla grandezza. Ecco il perché di tante forme, alcune delle quali possono sembrare bizzarre.

Usi il profilattico

Il profilattico è importante perché il rapporto anale senza preservativo (non protetto) espone al rischio di malattie sessualmente trasmissibili. Anche in caso di partner sani, permane il rischio di contrarre infezioni batteriche perché le feci sono composte per l’80% del loro peso da Escherichia Coli. Questo batterio, utilissimo nell’intestino, può causare cistiti molto fastidiose e difficili da eliminare.

Per questo se dopo la penetrazione anale passi alla penetrazione vaginale è fondamentale cambiare profilattico.

Non soffri di patologie preesistenti legate all’ano o al retto

Ragadi anali e emorroidi non vanno d’accordo con il sesso anale. In caso di patologie legate al retto o all’ano la cosa migliore è chiedere al proprio medico.

Buon divertimento!

Immagine di copertina
https://commons.wikimedia.org/wiki/File%3AVenus_and_Cupid%2C_Louvre%2C_MR_386_-_Back.jpg